CONFRONTA I COSTI

Ciascun lavoratore della scuola può fare affidamento sulla convenienza del proprio fondo pensione negoziale. Infatti, i costi sono molto ridotti rispetto ad altre forme pensionistiche e, in quanto Espero non ha finalità di lucro, non deve generare ricavi per soggetti differenti dagli associati.

Spese di adesione

Iscrivendosi online tramite il portale NoiPA, l’aderente è esonerato dal pagamento della quota di iscrizione.

Quota associativa

Direttamente a carico dell’aderente. Pari allo 0,07 % su base annua calcolato sulla retribuzione annua utile al calcolo della contribuzione. La quota associativa annuale (circa 17 euro) verrà prelevata in ratei mensili dalle quote di contribuzione.

Costi per l’esercizio di prerogative individuali

  • Anticipazione: 5,50 euro
  • Trasferimento: 5,50 euro
  • Riscatto: 10,50 euro
  • Cambio comparto: 5,50 euro dal secondo switch (il primo è gratuito).

Costi della Gestione risorse finanziarie (indirettamente a carico dell’aderente)

  • Comparto Garanzia
    Commissioni di gestione: 0,25% annuo calcolato sul patrimonio del comparto. Le commissioni sono corrisposte ai gestori trimestralmente, sulla base del patrimonio medio gestito.
    Commissioni Banca Depositaria: 0,0191% annuo calcolato sul valore complessivo del Fondo ad ogni singola valorizzazione e prelevata trimestralmente.
  • Comparto Crescita
    Commissioni Gestione: 0,1724% annuo calcolato sul patrimonio di comparto. Le commissioni sono corrisposte ai gestori trimestralmente, sulla base del patrimonio medio gestito.
    Commissioni Banca Depositaria: 0,0212% annuo calcolato sul valore complessivo del Fondo ad ogni singola valorizzazione e prelevata trimestralmente.

Spese di adesione

2,58 € a carico dell’aderente privato da versare in unica soluzione all’atto dell’adesione.
2,58 € a carico del datore di lavoro privato.

Quota associativa

Direttamente a carico dell’aderente. Pari allo 0,07% su base annua calcolato sulla retribuzione annua utile al calcolo della contribuzione. La quota associativa annuale verrà prelevata in ratei mensili dalle quote di contribuzione.

Costi per l’esercizio di prerogative individuali

  • Anticipazioni: 5,50 euro
  • Trasferimento: 5,50 euro
  • Riscatto: 10,50 euro
  • Cambio comparto: 5,50 euro dal secondo switch (il primo è gratuito).

Costi della gestione risorse finanziarie (indirettamente a carico dell’aderente)

  • Comparto Garanzia
    Commissioni di gestione: 0,25% annuo calcolato sul patrimonio del comparto. Le commissioni sono corrisposte ai gestori trimestralmente, sulla base del patrimonio medio gestito.
    Commissioni Banca Depositaria: 0,0191% annuo calcolato sul valore complessivo del Fondo ad ogni singola valorizzazione e prelevata trimestralmente.
  • Comparto Crescita
    Commissioni Gestione: 0,1724% annuo calcolato sul patrimonio di comparto. Le commissioni sono
    corrisposte ai gestori trimestralmente, sulla base del patrimonio medio gestito.
    Commissioni Banca Depositaria: 0,0212% annuo calcolato sul valore complessivo del Fondo ad ogni singola valorizzazione e prelevata trimestralmente.

Spese di adesione

€ 2,58 a carico del familiare fiscalmente a carico da versare in un’unica soluzione all’atto dell’adesione.

Quota associativa

€ 10 su base annua. La quota associativa annuale verrà prelevata in un’unica soluzione dalla contribuzione.

Costi della Gestione risorse finanziarie (indirettamente a carico dell’aderente)

  • Comparto Garanzia
    Commissioni di gestione: 0,25% annuo calcolato sul patrimonio del comparto. Le commissioni sono corrisposte ai gestori trimestralmente, sulla base del patrimonio medio gestito.
    Commissioni Banca Depositaria: 0,0191% annuo calcolato sul valore complessivo del Fondo ad ogni singola valorizzazione e prelevata trimestralmente.
  • Comparto Crescita
    Commissioni Gestione: 0,1724% annuo calcolato sul patrimonio di comparto. Le commissioni sono corrisposte ai gestori trimestralmente, sulla base del patrimonio medio gestito.
    Commissioni Banca Depositaria: 0,0212% annuo calcolato sul valore complessivo del Fondo ad ogni singola valorizzazione e prelevata trimestralmente.

Indicatore sintetico dei costi

Fondo Espero conviene davvero?

Lo dice un parametro di confronto detto ISC (Indicatore Sintetico dei Costi), calcolato secondo una metodologia COVIP analoga per tutte le forme di previdenza. Esso permette di verificare quanto i costi complessivi della forma pensionistica incidano percentualmente ogni anno sulla posizione individuale dell’aderente.

Facciamo un esempio, l’ISC medio a 5 anni:

  • per i fondi pensione aperti è dell’1,5 %
  • per i Piani Individuali Pensionistici (PIP) è del 2,6 %
  • per il Fondo Espero è dello 0,49 % per il comparto Crescita e dello 0,57 % per il comparto Garanzia.

Un valore dell’ISC dello 0,5% comporta, su un periodo di partecipazione di 35 anni, una riduzione della prestazione finale di circa il 10%, mentre per un indicatore dell’1% la corrispondente riduzione è di circa il 20%.

Comparti 2 anni 5 anni 10 anni 35 anni
Garanzia 0,93% 0,57% 0,43% 0,32%
Crescita 0,85% 0,49% 0,35% 0,24%

Newsletter

Resta informato

Registrati alla newsletter per ricevere notizie sul Fondo e sulla previdenza complementare


icon-maps
Dove ci trovi
Via Cavour, 310 – Roma
icon-mail
Scrivici
info.aderenti@fondoespero.it
icon-phone
Call center
848 800 270